Girona Surround


2014-06-12 01.09.21

Ryanair perde il pelo ma non il vizio. Ora, alle mille burocrazie del giorno prima, se n’è aggiunta una:il check-in va fatto negli ultimi sette giorni… non prima, se no bisogna pagare una “penale” (anche se messa giù in modo diverso, ovvero come opportunità) di 10 €. La praticità degli aeroporti, questa volta, prende il sopravvento e scelgo, comunque, loro.
Bergamo – Girona la linea è diretta.
Polemiche a parte, la mia esperienza nel celebre ristorante el Celler de Can Roca in Girona è stata incredibilmente performante, capace di mettermi in contatto con il mondo dell’alta ristorazione e della famiglia Roca, vera attrazione della città catalana.
Spiego meglio: sono stato a Girona per motivi professionali, lavorando nella sala del miglior ristorante al mondo. L’esperienza mi ha fatto conoscere la storia di questo incredibile luogo del mangiar bene che riesce a servire 140 coperti al giorno , 70 a pranzo e 70 a cena, con uno stile senza paragoni, tre stelle Michelin sulle spalle, un’atmosfera rilassata e conviviale.

Continua a leggere

Commenti disabilitati

Archiviato in Vacanze fai da me

El Bulli Foundation countdown


2014-06-16 18.09.43

Rimangono pochi giorni per visitare L’Exposiciò Publica de ElBulli Foundation in Barcellona che chiuderà il prossimo 27 luglio. Questa mostra espone, presso il Palau Robert di Barcellona (Passeig de Gracia, 107), i progetti che daranno dovrebbero dar vita nuova al celebre ristorante di Roses, El Bulli di Ferran Adrià. Una mostra istituita con il preciso intento di sensibilizzare l’opinione pubblica, attualmente in disaccordo, sui lavori che si svolgeranno dovrebbero svolgere nel parco naturale e protetto di Cap de Creus, nell’alta Empordà, dove aveva, ed ha tuttora, sede il ristorante. Il progetto de ElBulli foundation ha subito nel corso del tempo diverse modifiche, dalle prime strutture a spugna sparse sulle montagne a un’architettura molto più sobria ed eco-compatibile. L’esposizione vuole dunque mostrare le tappe della trasformazione de El Bulli in enBullifoundation. Continua a leggere

Commenti disabilitati

Archiviato in Uncategorized

A Roberto Saviano il gelato lo offro io!


Ripubblico, per amore e impegno collettivo, il monologo di Pif che chiude la puntata numero 13 della quinta seria de “il Testimone” su MTV, nella quale il giornalista incontra e accompagna a Napoli l’autore Roberto Saviano.

Il mio vuole essere un invito a agire reagire guardando, prima di tutto, il suo film “La mafia uccide solo d’estate”

“Io sono nato e cresciuto a Palermo e, a Palermo, c’è la mafia e se la mafia non si è completamente impossessata della città, se comunque abbiamo avuto un barlume di civiltà e di speranza è grazie ad un gruppo di persone che si è opposto.

Lo sapete perchè queste persone mi mettono in crisi? Perché non erano dei santi, erano fatti di carne e ossa esattamente come me. Avevano dei pregi, e sicuramente dei difetti, esattamente come me.

Continua a leggere

Commenti disabilitati

Archiviato in Uncategorized

L’Hostalet… storia di una famiglia e di una terra


Skyline, Mountain,

Dopo tre anni (ne avevo già parlato qua!) torno a trovare la famiglia Colom a Hostalets d’en Bas, un piccolo paese della Garrotxa nei pressi di Olot, situato a nord di Girona e a soli 50 Km dal confine pireneico con la Francia. Un posto incantato tra le montagne, ideale per veri viaggiatori affacciato sul cammino che porta a Santiago de Compostela… una sorta di incontro spirituale tra il cibo e la famiglia quello che avviene al ristorante “l’Hostalet” dove bastano 30 € (bevande escluse) per godersi un menu capace di creare un giusto connubio tra l’innovazione e la tradizione.

Hostalet Rest

Continua a leggere

Commenti disabilitati

Archiviato in GustosaMente, Taccuino

L’Abbinamento Mononota


“Condurre un’esistenza di sforzi
Tallonando la chimera di una melodia composita
Gremita di arzigogoli rarissimi
Che poi alla fine scopri
Che ti mancava quella nota sola
Bellissima”

Elio e le storie tese, la canzone mononota, 2013

Elio fu galeotto, ispiratore di un nuovo modo di farmi proporre l’abbinamento vini nel Caffè La Crepa, dove lavoro da anni.

Avrei potuto chiamare questo articolo Cinquanta sfumature di Malvasia, omaggiando la scrittrice britannica Erika Leonard James, ma invece no.

Dopo aver visto abbinamenti insoliti, che poi di insolito avevano ben poco, e sentito gusti e profumi omogenei, talvolta pure sbandierati come innovazione o avanguardia… ho voluto ripercorrere le strade delle nostre valli, quelle che circondano il nostro territorio cremonese e che vantano tante piccole realtà autentiche e genuine fatte di persone oneste che sanno quello che fanno e inseguono i loro obbiettivi con lungimiranza e perseveranza.

Qua ho trovato, per esempio,  la malvasia, quella vera, che grazie all’amore di alcuni produttori, che gli vogliono davvero bene, riesce a dare soddisfazioni enormi, coinvolgenti ed emozionanti.

2014-04-13 18.03.19

Non bisogna fasciarsi la testa cedendo a mode o modi di fare dettati dalle regole della cosiddetta buona tavola o alta gastronomia… dobbiamo studiare di più quel che ci sta intorno e convincere i nostri produttori a lavorare bene (senza paura) nel pieno rispetto delle uve regalandoci quelle emozioni autentiche che solo i loro vigneti ci sanno dare. Sviluppando una cultura basata sulla macerazione, e sul lievito indigeno, daremo vita a un universo di sapori autentici e vini genuini. Noi ristoratori siamo  CO-PRODUTTORI e tocca a noi sostenere chi lavora bene l’uva e invitare gli altri a produrre ancora meglio il vino, dando vita a un circolo virtuoso, non vizioso.

Così, una domenica a pranzo, ho proposto per la prima volta l’ABBINAMENTO MONONOTA, un percorso introspettivo capace di cogliere l’essenza della materia nelle sue mille sfaccettature…  La voglia di natura, la voglia di estate, di vento e di profumi mi ha condotto qua.

Continua a leggere

Commenti disabilitati

Archiviato in Uncategorized

Come in Famiglia 2014… Tre Gamberi in Franciacorta


Ieri sera, si è svolto il primo dei due appuntamenti che han coinvolto i Tre Gamberi presso l’az. agr. Contadi Castaldi in Franciacorta. Una serata all’insegna del mangiar bene e del bere ancora meglio.

2014-03-10 22.44.50

Otto le trattorie ai fornelli:

Continua a leggere

Commenti disabilitati

Archiviato in GustosaMente, Taccuino

Tre gamberi alla mensa Astalli


Originally posted on Servir:

Sono solo due le osterie che per dieci anni consecutivi (2004-2014) sono state premiate con i “tre gamberi” attribuiti dalla Guida del Gambero Rosso: l’Osteria della Villetta di Palazzolo sull’Oglio (BS), di Grazia e Maurizio Rossi e il Caffè La Crepa, di Isola Dovarese (CR), di Franco Malinverno.

Per festeggiare questo riconoscimento, gli chef e le loro brigate di cucina hanno deciso di venire a Roma a cucinare un pranzo per i rifugiati. Il 24 febbraio si sono quindi messi ai fornelli di via degli Astalli 14a e hanno preparato (per più di 300 persone!) un gustoso menù della tradizione italiana: ravioli ricotta e spinaci, polpette di carne, patate al forno, crostata di marmellata e strudel di mele.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAKONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

View original

Commenti disabilitati

Archiviato in Uncategorized

#scarpedacameriere… vol 4


A un anno di distanza dall’ultimo post sull’argomento, torno nuovamente a raccontarvi i miei acquisti in materia di zampe.

Come sappiamo la scarpa giusta può fare la differenza per chi lavora in sala. Il benessere dei nostri piedi è cosa importante. Questa volta ho puntato su due marchi rigorosamente italiani Igi&Co e, ancora, Prada.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Soluzione “PARK Sharing”


Volano i prezzi dei parcheggi nei centri delle nostre città italiane e i servizi pubblici scarseggiano, dimostrandosi del tutto inefficienti. Anche a Cremona succede questo.

A penalizzare la città delle 3T (Torrone, Torrazzo e Trattoria), servita da una pessima linea ferroviaria, da un quasi inesistente servizio autobus extraurbano (1 ora per percorrere 25 km di media) e da un obsoleto servizio pubblico interurbano, ci pensa anche il caro-parcheggi aumentandone le tariffe. Così adesso raggiungere il centro per bere un aperitivo al BAR ITALIANO da Pola (piazza Marconi), o per gustarsi un’ottima colazione alla Pasticceria Ebbli in (via Cavallotti) è divenuto più costoso e riservato a pochi fortunati che riescono a trovare una postazione libera e a pagare un salato sovrapprezzo per la sosta (1,70 €/ora).

Come difendersi? Una soluzione ci sarebbe: IL PARK SHARING

In che cosa consiste il PARK SHARING?

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

Tempo di lavori… non di rivoluzioni


CARPE DIEM

Locali storici come il Caffè La Crepa non han bisogno di rivoluzioni ma di piccoli passi che sappiano ascoltare la voce dell’anima del luogo in cui sorge.

Perchè di anima si tratta.

Le case antiche, e le dimore storiche, sono dotate di un’anima la quale sa indicare la strada giusta da percorrere. Bisogna saper aspettare e camminare adagio, passo dopo passo.

1969-2014 QUARANTACINQUE Anni di Attività dei Fratelli Malinverno (Franco e Fausto)

1974-2014 QUARANTA Anni di Enoteca Malinverno, la bottega del Caffè La Crepa

2004-2014 DIECI anni di Tre Gamberi dal Gambero Rosso

Cosa ci riserverà il futuro?

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Uncategorized