Le migliori Carte Vini della Milano Wine Week


Si è svolta Lunedì 4 Ottobre, presso il MegaWatt Court, l’assegnazione del premio CARTA VINI ideato e realizzato dall’organizzazione della Milano Wine Week sotto la supervisione di Andrea Grignaffini (sommelier, critico enogastronomico e docente ALMA).

La settimana milanese del Vino ha portato in scena tanti protagonisti del settore oltre che tantissime aziende viti-vinicole.

Il secondo giorno della Wine Business City (innovativo ed esclusivo appuntamento business che ha aperto la Milano Wine Week 2021 con ben 210 aziende espositrici e 2 Consorzi) è stato animato dalla consegna dei prestigiosi riconoscimenti, il Premio carte dei vini riservato agli esercizi di somministrazione. Il lungo lavoro di selezione è stato svolto da una giuria di 12 esperti – tra cui i più autorevoli giornalisti del settore enogastronomico italiano, wine educator e communicator, key opinion leader del mondo del vino, esperti del settore (Cinzia Benzi, Filippo Bartolotta, Francesca Ciancio, Asa Johansson, Emanuele Alessandro Gobbi, Andrea Gori, Erika Mantovan, Luciano Pignataro, Antonio Paolini, Simon Staffler).

“Un duro lavoro, ma ne è valsa davvero la pena”, assicurano i giurati. “In questi mesi abbiamo analizzato le carte dei vini di tantissimi esercizi, cercando la scintilla, quel quid che le rendesse davvero speciali: ricchezza delle proposte, ma anche ricercatezza, profondità, varietà e sperimentazione. Alla fine, l’hanno spuntata un centinaio di carte vini italiane suddivise in 10 categorie di ristoranti ed esercizi di somministrazione – ristoranti da 1,2 e 3 stelle Michelin, fine dining e Gourmet, Bistrot, Wine Bar, Ristorante d’Hotel, etnici e fusion, osterie e trattorie e pizzerie -.

“Ai vincitori è stata consegnata una targa che potranno esporre nel proprio locale quale riconoscimento di partecipazione”. Federico Gordini, ideatore e presidente della Milano Wine Week, spiega soddisfatto: “L’obiettivo era quello di valorizzare e riconoscere l’impegno e la passione degli operatori della ristorazione e della distribuzione che sempre più dedicano attenzione e cura alla selezione dei prodotti sia ai trend emergenti”, ha spiegato. “Il momento della premiazione è stato il giusto riconoscimento alla loro dedizione anche in un anno così difficile. È stato emozionante rivedere il mondo del vino tutto insieme – produttori, ristoratori e distributori – brindare alla ripartenza dell’eccellenza del made in Italy”.

Nella fotografia: Nicolò (a sx) e Nicola (a dx) del Caffè La Crepa in posa presso lo stand Acqua Plose dopo aver ritirato il premio.

Tutte le Trattorie/Osterie premiate:
Ciz Cantina E Cucina
Osteria Dal Cinon
Caffe’ La Crepa
Il Santo Bevitore
Trattoria Falconi
Fattoria Conca D’oro
Locanda Belvedere
Osteria La Coniglio Bianco
Osteria A Porto D’oglio

Tanti altri nomi di spicco nelle varie categorie da La Peca di Lonigo, all’Enoteca Pinchiorri di Firenze, da Le Calandre di Rubano alla Franceschetta 58 di Modena, da La Bandiera di Civitella Casanova all’Enoteca Roscioli di Roma.