Archivi tag: Roma

Tre Gamberi: La Cena 2018


Lunedì 11 Giugno 2018, presso la nuova sede della Città del Gusto di Roma, si è svolta la Cena Tre Gamberi 2018 che ha portato in tavola cinque realtà nazionali in grado di raccontare altrettanti territori…

Antichi Sapori: Panzanella Pugliese con ortaggi e Burrata

Caffè La Crepa: Insalata di Faraona alla Stefani

La Madia: Cappelletti in fermento (con fragole fermentate e cavolo cappuccio affumicato)

Osteria Ophis: pollo ngip ngiap

La Locandiera: Crema Chantilly all’italiana su crostata scomposta con acinata

Annunci

Commenti disabilitati su Tre Gamberi: La Cena 2018

Archiviato in Taccuino, Uncategorized

Guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso 2018… la cena


L’appuntamento romano è uno dei più attesi dai ristoratori di tutta la penisola. La Guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso si conferma un punto di riferimento del mangiar bene e le tante categorie premiate all’interno sono in grado di diversificare la proposta (e i giudizi) a seconda della tipologia del locale. Bistrot, trattorie, ristoranti, winebar, etnici, birrerie, pizzerie premiati e contraddistinti da uno specifico simbolo che, da uno a tre, segnala le eccellenze in materia. La cerimonia ha premiato Ristoranti e Trattorie lasciando poi spazio alla cena di gala che ha portato in scena 10 piatti rappresentativi di alcuni locali premiati con le Tre Forchette.

Questo evento, per me, rappresenta l’occasione per far visita alla città eterna e godermi appieno l’atmosfera con gli amici, i colleghi e la buona cucina. Dopo aver lasciato le valigie in stanza (allo Sheraton in via del Pattinaggio – 76 €/notte senza colazione + 12 € Tassa di soggiorno e a 20 € dal centro città in Taxi) il dopo cena ci ha condotti alla scoperta del Jerry Thomas un noto secret-bar del centro (zona Campo dei Fiori – Vicolo Cellini, 30 ROMA). Pochi posti assegnati su prenotazione, un locale simpatico carino e originale che propone eccellenti cocktails preparati con i migliori liquori e distillati del mondo. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in GustosaMente, Taccuino, Uncategorized, Viaggi di primavera

Tre Gamberi 2014… la cena


2013-11-25 11.38.31

Diciamo che si, la Cena dei Tre Gamberi è sempre una gran soddisfazione, per tutti. Anche quest’anno l’appuntamento romano è riuscito a regalare emozioni ed io provo a raccontarvele, anche se c’è chi ci è riuscito molto meglio.

Una serata all’insegna della trattoria e del mangiar bene all’italiana che ha portato in scena tanti piatti  capaci di raccontare tante storie.

2013-11-25 22.10.36

Uno dei tre menu

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Taccuino

Scacco alla Regina


E’ partito due mesi fa. Ieri sera ho cenato con lui a casa di amici a Tours (Loira, Francia). Si chiama Wijnand Boon. E’ Olandese. Ha 33 anni. Vive a Leida ed è nato nel piccolo borgo di  Zaanse Schans, famoso per i mulini a vento. Ama viaggiare, cucinare, suonare e cantare con la sua chitarra.

Ha deciso di rispondere in un modo insolito alla (sua) regina d’Olanda, la quale ha puntato il dito contro il mondo di internet e dei social-network, colpevoli di allontanare le persone fra loro. A questo J’accuse ha risposto con carta e penna prima, con le pedule dopo. Alcuni mesi di progettazione e allenamento, successivamente il giovane Boon, lascia il lavoro e parte in sella alle sue gambe on the road to Jerusalem (by foot).

Il suo scopo è quello di raggiungere la città santa, l’ombelico del mondo, punto di incontro simbolico di tutte le culture, attraversando la Francia e percorrendo il cammino di Santiago, poi risalire la penisola iberica passando per Barcellona. Raggiungere la costa azzurra per poi sbarca in Italia alla volta della Liguria di ponente prima e delle 5 Terre poi, imboccando poi la via Francigena alla volta di Pontremoli sino a Roma. Da qua attraversare la penisola passando per Firenze. Lasciare l’Italia a est, verso i balcani, la Grecia, la Turchia e Jerusalem.

Ma la vera sfida è quella di servirsi solo del suo I-phone, dei Social Network e del web tra i quali facebook, twitter e Couch Surfing. Dunque una soluzione che gli permetterebbe di venir ospitato dai naviganti durante tutto il suo tragitto che durerà per almeno un anno e mezzo ancora. La sua avventura ha già catturato l’attenzione di molti media internazionali, la regina gli ha risposto con un semplice avviso di lettura, presto dovrà riceverlo a corte.

Potete seguire le sue tracce e sostenerlo in diversi modi su TWalkWithMe.eu

Qua si trova la soluzione al problema: il Web unisce o allontana le persone e le popolazioni?

Ce lo dirà, Wijnand Boon, viaggiatore d’eccezione tra un’anno e mezzo. Circa.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized