Autunno in Liguria… consigli utili per un weekend perfetto!


Se amate il mare ma non disdegnate la montagna, se vi piace mangiare bene e bere ancora meglio, se volete riposarvi senza troppi pensieri, se volete investire in scoperte i vostri risparmi… ecco allora che un giro a nel Levante Ligure può essere l’occasione giusta per portare a termine, in un solo weekend, i vostri buoni propositi. Servono gli amici giusti e la compagnia adatta… piuttosto, meglio soli (che mal accompagnati, ndr)!

Leggi anche – – – > In Liguria, in famiglia!

Arrivati a Chiavari una tappa al Bar Oasi (ex Ghibli in Corso ValParaiso, 128 – lungomare) non dovete perderla. Qua Simone Salti, barman neofita e architetto provetto, saprà accogliervi e consigliarvi il cocktail giusto che fa per voi. Il suo stile “sartoriale” fa si che tutti possano trovare il drink giusto al momento giusto (sia per l’aperitivo che per il dopocena!).

Necgroni, Cocktail, Liguria, Simone Salti

Negroni: Gin Plymouth, Vermouth Martelletti, Bitter 47 (home made)

Nel centro della cittadina, invece, si trova l’Enoteca/Cantina Bisson (corso Luigi Gianelli, 28) un locale storico dove Piergluigi Lugano dal 1978 vinifica i suoi vini ottenuti con uve coltivate tra Chiavari e Sestri Levante. Qua fermentano i mosti e il profumo dei tini inebria gli scaffali. Si vinificano le uve della zona con metodi tradizionali e “brevi macerazioni” (2 giorni per i bianchi, 5 giorni per i vini rossi e fino a 15 giorni per la il granaccia). Questa cantina è nota ai più per lo spumante Abissi (a Dicembre uscirà l’annata 2016 con la prima sboccatura di ottobre 2017!), un metodo classico fermentato e affinato nei fondali di Portofino Sestri Levante, al largo della Baia del Silenzio. Queste folcloristiche bottiglie rappresentano forse la migliore espressione di queste terre poichè riescono ad esprimere al meglio il territorio… alla salinità del mare si contrappone la mineralità dei terrazzamenti liguri. Disponibile in due versioni, Abissi è un prodotto ormai raro da trovare e sempre più richiesto dalla clientela e dai mercati (anche internazionali!). Bianchetta Genovese, Vermentino e Cimixia, in proporzioni variabili in base all’annata, fanno si che questo spumante mantenga una buona complessità sia olfattiva che gustativa mentre la granaccia e il ciliegiolo della versione Rosè donano corpo, colore e struttura al vino (€ 45 in enoteca, circa 60 € in cantina). Sicuramente da provare (e riprovare!).

Per passare la notte, l’entroterra, offre un sacco di opportunità silenziose, accoglienti e tranquille come Casa Acquarela (località San Salvatore di Cogorno in Val Graveglia – GE) situata a pochi chilometri dalla Trattoria La Brinca di Ne. Qua la famiglia Circella conduce sapientemente la sala e la cucina di questo ristorante locato in cima alla valle tra boschi, ruscelli, cinghiali e funghi.

La costa del golfo del Tigullio offre numerosi posti da non perdere come Portofino, Santa Margherita Ligure, Zoagli oppure Lavagna… belli tutto l’anno!

Attrazioni in Santa Margherita Ligure

Leggi anche – – – > Consigli liguri per un weekend di fine estate

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in GustosaMente, Vacanze fai da me, Viaggi di primavera

Quick contact

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.