#ilgustofilogoestosicily… in fondo al mar!


Eccoci arrivati a Ragusa. Stanchi e provati. Qua ci siam fermati una settimana intera.

Questa cittadina situata nel sud-est barocco della Sicilia, si trova a pochi chilometri di distanza dal nuovo aeroporto di Comiso. Ad attenderci c’è la Sig.ra Teresa, titolare del B&B Le Cinque Vie da noi prenotato grazie alla guida Slow Food (Locande d’Italia). La scelta è stata dura perchè, la nostra voglia di servizi, relax e comfort, ci ha fatto riflettere molto su dove alloggiare e l’Hotel Villa Carlotta, situato in prossimità della città “nuova” e dotato di un affermato ristorante, ci ha dato da pensare parecchio. Comunque siam cascati bene: posto favoloso e di recente ristrutturazione, ubicato in zona di campagna e dotato di tutti i comfort (disponibilità del personale, piscina e parcheggio). Stanza pulitissima (anche il bagno sottodimensionato) e curata nei particolari, colazione buona anche se poco tipica (nota positiva per la brioches con ricotta e cannella… da leccarsi i baffi!!!) e titolare socievole e molto disponibile. Si spendono 80 € a notte (+ tassa di soggiorno) e si godono tutti, dal primo all’ultimo centesimo!

Il mare Mediterraneo dista 10 minuti di macchina e le località più vicine sono: Punta Braccetto, Caucana, Marina di Ragusa e Punta secca (celebre per la casa di Montalbano). Lo Ionio dista invece 40 minuti di auto e qua abbiamo avuto modo di visitare diverse spiagge e baie:

  •  Faraglioni di punta Ciriga e l’Isola delle Correnti

Qua si incontrano i due mari, lo Ionio e il Mediterraneo. Luogo di fascino e di pensieri. Il forte vento ci ha concesso solo un break nel bellissimo lido Scialai (da provare la centrifuga Carota, arancia e zenzero € 4,00)

  • Isola di Capo Passero, Portopalo di Capo Passero

Nel piccolo centro di questo bellissimo paese di trova una piccola baia raggiungibile comodamente a piedi dove abbiamo avuto l’onore di incontrare e conoscere il Carrettino delle Delizie (Paolo Zuccarello T. 333 844 0588) dove la gentilezza, la maestria, la bontà, la serenità e l’ottimismo del mastro-gelataio insegnano a vivere e a valorizzare i prodotti del territorio. Una piacevole scoperta, oltre che un bellissimo mare. Consiglio vivamente di provare la cremolada fichi+ricotta di questo signore (€ 3,00)!!! Qua si trova anche il ristorante Scala (annesso all’albergo T. 0931 84 2701), il ristorante U Palangaru (T. 328 091 2044) e il B&B GialloLUMIA (T. 338 7863077)

  • Lido San Lorenzo + Cala Mosche

A nord di Marzamemi si trova la riserva naturale di Vendicari… qua il mare è bellissimo, selvaggio. Noi, per motivi pratici, abbiamo scelto ancora una volta il comfort e i servizi dell’Agua BeachResort (€ 20 ombrellone + lettino / V.le Miramare – San Lorenzo, Noto – SR). Cala Mosche invece è incontaminata, graziosa ed esclusiva.

Agua Beach Resort - San Lorenzo

Agua Beach Resort – San Lorenzo

Arriviamo ora a concentrarci sul cibo e sulle città, altra grande attrazione di questa terra:

  • Noto

Qua abbiamo cenato al Ristorante Crocifisso (T. 0931 571151). Locale moderno, bistrot con declinazioni “pop & cool”. Stile alla moda, tavoli di design senza tovaglia e personale sbrigativo. I piatti sono originali, buoni, curati  e serviti con la giusta tempistica: polpo al carbone (11 €), arancino di melanzane, pane panelle e gambero, lasagna di broccoletti e salsiccia (12 €), tunnina a cipuddada (ventresca di tonno con cipollata e peperoni grigliati), ombrina alla matalotta (€ 16), gelo al caffè (€ 5) e cannolo con ricotta. In abbinamento abbiamo scelto il Rosso Contadino di Cornelissen (32 €). Servono 45 € + 3 € di coperto + bevande. La famiglia Baglieri gestisce anche un altro ristorante a Noto: il Dammuso.

  • Marzamemi

Questo graziosissimo centro è meta unica e di rara bellezza. Un paesino di pescatori completamente rimodernato in grado di offrire atmosfere d’incanto e tranquillità d’altri tempi. Qua abbiamo cenato vista mare&luna alla “Cialoma” (T. 0931 841772) un ristorantino ubicato sulla piazza principale del borgo. Il pesce sempre freschissimo, viene cucinato in diverse maniere ogni giorno: calamaretti (15€), ghiotta di seppie (€ 18) etc etc etc… servono 55 € + 3 € + bevande a persona. A pochi passi si trova un altra meta gourmet: il Cortile Arabo. Per il parcheggio vi consiglio La Muciara in Piazza Giardinella per soli 2€.

Marzameni: il ristorante La Cialoma sulla piazza

Marzameni: il ristorante La Cialoma sulla piazza

  • Ragusa

Divisa in due centri, Ragusa e Ibla, questa cittadina è nota per la sua perla gastronomica: il ristorante di Ciccio Sultano.  Qua abbiamo avuto modo di provare il nuovo locale polivalente del noto cuoco siciliano, I BANCHI (Ibla – T +39 0932 655000). Forneria, bottega, bar, bistrot ed enoteca. Locale carino e alla moda. Format già visto, il quale non mi fa impazzire. Qua non abbiamo cenato, ci siamo goduti soltanto un aperitivo sfogliando il menu e la carta vini. Mi ha colpito il BBQ di pesce pescato, questo si che l’avrei mangiato. Per la cena invece abbiamo scelto CUCINA E VINO  (via Orfanatrofio, 91, Ibla – T. 0932 686447) e devo dire che è stata una piacevolissima scoperta e sorpresa. Locale molto suggestivo e autentico, personale molto educato e alla mano, gestione famigliare con giovani promesse, location davvero carina, sia all’esterno che all’interno. Qua abbiamo speso 69,50 € in due. Vivamente consigliato e da riprovare. Nella città “nuova”, invece, vi consiglio un cocktail o un aperitivo presso il VELIER STORE (Via Archimede 331, Ragusa T. 0932 641564). Un locale moderno ricco di prelibatezze e leccornie.

  • Modica e Scicli

Modica, celebre per il suo cioccolato granuloso, profumato e dolce (Bonaiuto e Sabadì in primis) è una città situata  a soli 20 minuti d’auto da Ragusa. Qua abbiamo cenato (bene!!!)alla TRATTORIA LA RUSTICANA (Via Medaglie d’Oro, 34 Modica – T. 0932 942950) . La cucina  e la gentilezza del patron sono da “giù il cappello”. Il locale invece è piuttosto infelice e la carta vini pressoché assente. Tutto passa in secondo piano quando riesci a capire lo sforzo e la gioia con cui i titolari (anziani) fanno questo lavoro. La cucina è tipica, buona e ben fatta. Per noi acciughe ripiene fritte (da volar via!!!), cavatelli alla norma, agnello con patate e biancomangiare alla mandorla con polvere di cannella. Conto € 62 (bottiglia di vino inclusa). Da non perdere il gelato della GELATERIA FIORE, in pieno centro. A Scicli, invece, abbiamo provato la Trattoria-Pizzeria La Grotta (Via Dolomiti, 62 Scicli – T. 0932 931363). 

  • Siracusa

Mancava solo una cena a Siracusa per completare, almeno parzialmente, questa vacanza gourmet. Qua abbiamo puntato su un locale storico, conosciuto e riconosciuto: ristorante Don Camillo (Via Maestranza, 96 Siracusa). Locale affermato, elegante e di fascino. Curato, pulito e affollato. Servizio avvincente, educato ed efficiente (fin troppo!!!). Carta vini ricca e ben assortita. La cucina, invece, l’ho trovata “fiacca” o per lo meno sottotono, non all’altezza della fama del locale. Mangiato si, chiaro, ma…. niente di più. Conto corretto € 96 in due (vino incluso).

Ristorante Don Camillo, Siracusa

Ristorante Don Camillo, Siracusa

…continua

 

Commenti disabilitati su #ilgustofilogoestosicily… in fondo al mar!

Archiviato in Vacanze fai da me

I commenti sono chiusi.