Napoli di corsa… tra una pizzeria e l’altra. Ecco il PIZZA TOUR


Written by Daniel

Napoli, mercoledì 30 Settembre 2015

Ore 12.00 in punto comincia il nostro PIZZA TOUR, orario insolito a pranzo per un napoletano infatti aspettiamo 10 minuti per la classica margherita nel cartone alla pizzeria Umberto a Chiaia: buon pomodoro, cottura ok, forno a legna, non troppo leggera, piuttosto alta, voto 7,5

Gambrinus

Intermezzo con tappa per il caffè più buono del mondo e poi funicolare per il Vomero e raggiungiamo Fresco: la solita Margherita nel cartone con aggiunta del pizzaiolo di un angolo farcito con fiori di zucchina. Tanta pasta, poco cotta sopra, pesantina condimento medio voto 6

Fresco, Napoli

Sempre al Vomero ci dirigiamo da Acunzo: pizza piccola, pasta poco cotta, molto condimento, molto saporita e pesante voto 6,5

Conto Qui comando io

Scendiamo dal Vomero a piedi e prima di Via Toledo deviamo da Attilio, siamo nei quartieri spagnoli: impasto leggero, troppo poco cotta, pomodoro eccezionale, prezzo 3,5 € voto 7

Trattoria

A fianco di Attilio incrociamo una fantastica trattoria caratteristica: peccato non potersi fermare!

900

Giù x spaccanapoli incrociamo Pizzeria 900 spaccanapoli, 1 euro scugnizzo già pronto, molliccio ma farina ok, poco cotto voto 6,5 rapporto q/p 10!

Percorriamo tutta Spaccanapoli fino alla famosissima pizzeria Da Michele, inverosimilmente affollata di turisti, dovuta forse alla citazione su diverse guide gastronomiche. La tappa ne è valsa la pena: impasto molto saporito, tanto olio, buona cottura, leggermente bruciacchiata buon sapore. Voto 9

Michele

Risaliamo i presepi di San Gregorio Armeno e raggiungiamo la pizzeria Di Matteo, prezzo record, 3 euro. Notiamo il pizzaiolo che fuma mentre inforna una pizza bruciata, poco saporita, pomodoro scadente. voto 6

Corriamo da Sorbillo, vincitore uscente ore 15.10 veniamo rimbalzati, forno spento nonostante l’orario di chiusura sono le 15.30! Delusione!
Terminiamo con la pizzera Dal Presidente: pizza enorme molto buona, pomodoro buono e fiordilatte un po’ gommosa, cottura ottima. voto 8

Per concludere in bellezza ordiniamo una pizza fritta ripiena con provola, ricotta e ciccioli, una sberla infinita come dimensioni, piuttosto pesantina e impossibile da mangiare dopo 7 quarti di margherita. Gusto croccante e ripieno non molto di mio gradimento. (vedi preconto nella foto)

Presidente, Napoli

In generale concludo affermando che la qualità dei prodotti è buona nonostante i locali non siano pulitissimi. Mi sono comunque divertito!

Per la Margherita manca una vera star in grado di raggiungere la perfezione… sarà stato per l’assenza del detentore?

Da ripetere!!!