Scacco alla Moratti… Gualandri al Consiglio di Zona 8


Passeggiando per Milano, mi capita per le mani un volantino. Lo leggo anche se la giornata non è iniziata nel migliore dei modi. Potrei stracciarlo, lanciarlo oppure giocarci. Invece no. Lo leggo.

Porta il simbolo del Partito Democratico e la fotografia di un giovane dall’espressione sveglia, decisa e matura. Si tratta di un volantino della campagna elettorale attualmente in corso per le prossime elezioni. In palio non c’è una poltrona, ma una città nuova.

La Milano che porterà l’Italia nel mondo del 2015.

Leggo con attenzione il volantino mentre mi godo un cappuccino e la speranza in una città migliore si accende. Ma allora è vero che esiste la meritocrazia? Solo se a Milano succede questo, possiamo ritenerla una città del futuro. Solo da una lista in cui compaiono giovani del genere ci si possono aspettare grandi cose.  Così il mio inizio di giornata migliora. Esce il sole, che splende come il sorriso di quel ragazzo in fotografia. Raccogliendo così l’esempio di Bersani che sfidò il Ministro Gelmini a suon di voti, pubblico qua il Curriculum Vitae di quel ragazzo riportato sul volantino.

Mi chiamo FABIO GUALANDRI, sono nato il 15 Settembre 1990 a Milano ed ho vissuto per 20 anni nel

quartiere Gallaratese.

Provengo da famiglie tradizionalmente progressiste da sempre impegnate nel sociale, originarie

della bassa lombarda e dell’Appennino in provincia di Reggio Emilia.

Ho conseguito la maturità scientifica ad indirizzo linguistico presso l’Istituto Cardano

nell’anno 2009. La curiosità per il mondo mi ha portato a studiare le lingue straniere, ora parlo

correntemente inglese e francese, ho ottime conoscenze di tedesco e spagnolo ed in questo periodo

sto studiando il cinese.

Frequento il corso di laurea in Scienze Sociali per la Globalizzazione presso la Facoltà di Scienze

Politiche dell’Università degli Studi di Milano e sono

stato Rappresentante alla Consulta Provinciale Studentesca per due anni, partecipando ai lavori

della commissione Eventi e Cultura.
Sono attivo nel volontariato, ho collaborato con l’Associazione Naga-Har, insegnando italiano

a migranti, rifugiati politici e vittime di tortura per circa

due anni.

Sono anche membro del Servizio Civile Internazionale, per il quale ho coordinato un progetto dell’Unione Europea (9/2010).

Ho partecipato a due conferenze internazionali sulle questioni dell’immigrazione a Berlino (2/2010) ed a Budapest (5/2010). Ho preso parte a corsi di formazione sulla conservazione dei beni culturali archeologici ed industriali in Portogallo (7/2010) ed in Svezia (8/2010) e sui metodi di riciclaggio urbano dei rifiuti a Reykjavik in Islanda (8/2009), città all’avanguardia nella tutela dell’ambiente e delle pratiche ecologiche. Recentemente ho partecipato a convegni di diritto ed economia riguardanti l’esposizione degli enti locali ai nuovi strumenti finanziari.

Ho collaborato con il prof. Aldo Giannuli, ricercatore di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Milano, alla stesura del libro “2012, la Grande Crisi” sui temi dell’economia e della politica internazionale.
Il prossimo Agosto mi recherò a Pechino per partecipare ad una Summer School, per la quale sono stato selezionato dalle prestigiose università London School of Economics and Political Science e Peking University, in cui saranno dibattute sia le scottanti questioni riguardanti le Relazioni internazionali contemporanee in Asia Orientale sia le modalità con cui avvengono i processi decisionali politico-economici nel mondo cinese, oggi attuali più che mai.

Attualmente sto sviluppando con un gruppo di ricerca un progetto sulla realizzazione di modelli di simulazione matematici nati al Massachusetts Institute of Technology, negli Stati Uniti, per la gestione della complessità dei sistemi urbani ed utilizzati come strumento decisionale dalle maggiori multinazionali e dalle istituzioni governative dei più importanti paesi del mondo.

Fra le altre mie attività ho praticato pallacanestro e nuoto a livello agonistico e quando posso gioco a scacchi, di cui sono stato campione provinciale. Sono appassionato di storia e filosofia.
Amo viaggiare ed in questi anni mi sono interessato alle esperienze di gestione urbana e di sviluppo sostenibile, andando ad osservare il loro funzionamento in Europa sul campo.

Vorrei mettere il mio impegno al servizio di un progetto condiviso e costruito con le comunità
DOPO 25 ANNI INITERROTTI DI UN GOVERNO I CUI RISULTATI SONO SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI.

Se verrà eletto un sindaco gentile e competente come Giuliano Pisapia, ed un Consiglio di Zona che saprà tendere l’orecchio verso i suoi abitanti, sono convinto che il cuore di Milano ci aiuterà a realizzare un sogno tutto italiano e mediterraneo, da mostrare fra quattro anni a tutto il mondo e da regalare a chi vive e vivrà qui. Il sogno di una Milano a misura d’uomo, civile, pulita , sicura ed accogliente.

IN BOCCA AL LUPO!

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

2 risposte a “Scacco alla Moratti… Gualandri al Consiglio di Zona 8

  1. lorenzo

    Ciao volevo chiederti un parere sull’università scienze sociali per la globalizzazione mi sono appena inscritto e volevo sapere cosa ne pensavi

  2. Ciao! Dunque io sono laureato in Filosofia presso l’università di Bologna. Dovresti rivolgere la domanda a Fabio Gualandri direttamente. Dovresti provare a contattarlo su Facebook.

Quick contact

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...