Scarpe da cameriere.


Stone Haven. Made In Italy. A mio avviso le migliori che io abbia mai avuto fino a questo momento. Pagate 50 € circa a prezzo pieno. Ottima la pelle e i materiali, buonissimo rapporto Q/P. Portabilità di una scarpa elegante, comodità di una scarpa da tennis. Durata 5 anni camminando 10 ore al giorno di media. Difficile la reperibilità.

Samsonite. Un buon paio di scarpe. Leggermente più rigide delle Stone Haven che ho prima menzionato. Pagato 60 € scontate del 50% (prezzo pieno 120 €).  Rifiniture precise e ben fatte. Elegante, comoda e leggera. Mi è durata 4 anni e ancora oggi la utilizzo. Anche questa non si trova facilmente.

Nike. Made in Vietnam. La scarpa che più di tutte ha rivoluzionato il mio stare in piedi. Comodità estrema. Unica pecca è dovuta al fatto che il piede suda parecchio e che essendo appuntita la punta del piede viene schiacciata leggermente e dopo parecchio ore di lavoro se ne risente. Design fine e giovane. Colore nero. Pagata 70 € in saldo (prezzo pieno 125 €).

Prada. Made in Vietnam. Questo è il mio ultimo acquisto. Non trovando più disponibile la mia Nike, sono stato attratto da questa scarpa che ho avuto la possibilità di trovare in saldo a un prezzo accettabile. Dopo aver letto Made in Vietnam sono rimasto titubante. Quel che è certo è che non spenderei mai i 250 € a cui questa scarpa viene venduta. Ma siamo pazzi! Presto vi dirò se sono stato fortunato a pagarla 110 € (ultimo numero al 60 % di sconto) o se non vale nemmeno quelli. Ho grandi aspettative.

Le scarpe per una persona che lavora stando in piedi e camminando in continuazione sono molto importanti.  Ho fatto anni con il mal di gambe. Queste sono i primi quattro paia che non mi han dato problemi.

Qualche consiglio:

  • Non prenderle piatte, badate che abbiano sempre il tacco leggermente sollevato rispetto la punta.
  • Inserite una soletta all’interno anche la più economica, serve solo per ammorbidire ulteriormente la camminata.
  • Scegliete scarpe monocromatiche, evitate simboli, marchi o stemmi troppo evidenti. Tra la gente risultano a mio parere volgari.
  • Nere si adattano meglio agli abiti, un po meno al blu.
  • Abbinatele sempre a una cintura sottile e classica dello stesso colore.
  • Se indossate calze di spugne, evitate quelle bianche.

Ma a chi servono queste informazioni? Chi fa ancora il cameriere al giorno d’oggi?

About these ads

14 commenti

Archiviato in Uncategorized

14 risposte a “Scarpe da cameriere.

  1. bru

    Io ho da poco iniziato!

  2. Michela

    Io to ho trovato oggi… Ho intrapreso un’attività di catering e oggi sono distrutta: sono stata in piedi tutto il giorno. L’ultima volta i crampi mi hanno tenuta sveglia… I camerieri rifonderanno il mondo ;)

  3. Io sono triste in quanto le mie New Balance mi stanno abbandonando dopo anni e anni di servizio. L’argomento mi sta molto a cuore e mi a fa piacere saperti interessata. Magari indagherò sulle scarpe da cameriera!
    ps: da domani torno alla ricerca per sostituire le mie!

  4. Greis

    A mio parere le migliori scarpe da cameriera sono le Clarks (balllerine) ….oppure le Nike Silver sottili io le ho trovate completamente nere…..Grace Kelly

  5. roberto

    io credo che la migliore scarpa sia valleverde

  6. Intendi sempre per un uso professionale, giusto?

    Ti riferisci a qualche modello in particolare? Se si quale? Quale usi tu per fare il cameriere?

    Grazie per la risposta

  7. antonio

    bravo collega! le scarpe per chi fa il nostro lavoro sono di vitale importanza con conseguenze sia sulla qualità, sia sulla velocità del servizio. E’ stato interessante leggerti! Antonio

  8. Grazie! Spero di esserti stato utile con i consigli. :-)

  9. giuseppe

    io ho sempre usato le freemood,e mi sono tronato bene, ma adesso vorrei cambiare per avere una scarpa più estiva, cosa mi consigliate?

  10. Dunque io alle scarpe da cameriere ho dedicato altri due post, di cui interamente dedicato alle scarpe Primavera/Estate 2013

    http://ilgustofilo.wordpress.com/2013/01/05/scarpedacameriere-primaveraestate-2013/

    Questo invece una raccolta di classici da Cameriere

    http://ilgustofilo.wordpress.com/2011/11/15/scarpe-da-cameriere-2/

  11. Inoltre ti chiedo quale modello FreeMood hai usato?

  12. Marco

    Io faccio domenica sera la mia prima prova seria. Ho fatto esperienza in un bar, ma lì andava bene qualsiasi scarpa. Grazie per i consigli. Mi faccio in bocca al lupo da solo, spero mi prendano ;)

  13. Armati di pazienza e buona volontà. Il cameriere è un lavoro che da molte soddisfazioni, se svolto con passione. La richiesta c’è e, se meritevole, sono convinto che troverai un posto facilmente. Serve umiltà e voglia di imparare… ricorda che anche quando crederai di aver capito tutto dovrai essere in grado di rimetterti in gioco daccapo.
    Le scarpe forse sono l’ultima cosa, anche se importantissime, prima ti servono le gambe e la testa.
    In bocca al lupo… se avrai bisogno di consigli o altro, sai dove trovarci!
    :-)

  14. Ruslan

    Sei un grande. Cercheró delle scarpe secondo i tuoi consigli che mi sono stati utili sopprattutto per il fatto del tacco. Ho sempre usato scarpe piatte pensando fossero più comode e ne sto risentendo. Ciao

Quick contact

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...